Uncategorized

ASSASSIN’S CREED ART (R )EVOLUTION: IL MUSEO TEMPORANEO HA TOTALIZZATO NUMERI IMPORTANTI

21.000 persone in mostra e molte altre nelle attività

 

Il Museo temporaneo si è tenuto a Milano

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia dal 20.9 all’11.11.12

e al WOW Spazio Fumetto dal 2 al 23 ottobre

 

 

 “Il videogioco non è solo entertainment. È un media, un’espressione culturale, un generatore di emozioni, visioni del mondo, idee e storie”. A comprendere questo messaggio portato dal Museo Temporaneo di Assassin’s Creed, il primo al mondo dedicato a un solo brand e che ha esposto producendo in forma materiale i concept dei vari episodi e delle sue varie forme (dalla pittura al comics, dall’animazione alla scultura), sono state 21.000 persone paganti in 7 settimane, monitorate grazie alla partnership con Microlog che ha installato un contapersone all’ingresso della sala che ha ospitato la mostra al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. Il record è stato toccato durante le festività dei Santi: oltre 4000 persone in 4 giorni in mostra, con un pubblico giovane, ma anche molte famiglie e adulti tra i 30 e i 50 anni. I dati dei bookshop museali, dove è stato esaurito il catalogo Skira della mostra (ora reperibile in Feltrinelli e in altre librerie italiane) confermano l’interesse per le varie uscite di Assassin’s Creed.

 Immagine

Art (R)Evolution, titolo dell’esposizione temporanea di Assassin’s Creed presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e al WOW, è un progetto curato da Debora Ferrari e Luca Traini di Game Art Gallery con la partecipazione al concept di Riccardo Hofmann e insieme a E-Ludo e grazie alla collaborazione scientificadel team di Ubisoft Italia, per leggere e approfondire arte e cultura contenuta nei videogiochi, che non si ferma qui e può proseguire per altre location museali. Nel catalogo Skira ha scritto un capitolo anche Luca Roncella, interactive producer del museo milanese. Al Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia di Milano sono stati esposte un centinaio di opere tra quadri, filmati, allestimenti.Il più importante museo tecnico–scientifico italiano, che fin dalle sue origini favorisce il dialogo tra arte e scienza, ha ospitato vere e proprie opere d’arte contemporanee di un singolo videogioco riconoscendone il valore culturale e artistico. Inoltre dal 2 al 23 ottobre, presso il WOW Spazio Fumetto di Milano, è stata presentata la sezione Comics e grafica di Assassin’s Creed per creare un circuito nel capoluogo lombardo, integrando per il pubblico la visione del museo temporaneo di Assassin’s Creed.

 Immagine

Per arrivare a questo tra luglio e settembre mostre e presentazioni – in gallerie d’arte e presso enti partner- hanno toccato le città vissute nel gioco come Roma -al Caffè Letterario– e Firenze -alla Scuola Internazionale di Comics, contando oltre 500 persone come visitatori e presenti alle conferenze di apertura.

Il 10 settembre si è concluso il contest artistico annunciato insieme alla Scuola Internazionale di Comics: i migliori lavori sono stati esposti al WOW-Spazio Fumetto di Milano nel mese di ottobre insieme alle tavole di Assassin’s Creed e poi alla Games Week al MiCo.

 

Gli incontri organizzati a partire dalla conferenza di giugno al Museo Della Scienza e della Tecnologia, comprese le mostre e le presentazioni di revealing (4 tra giugno e luglio), sono stati 21 e da soli hanno contato alcune migliaia di partecipanti (escludendo i dati di Lucca dove è stata trasferita la mostra dal WOW che ha contato decine di migliaia di visitatori), tra conferenze, convegni, tavole rotonde, sessioni di gioco e workshop come quelli con il Dipartimento Leonardo Scienza e Arte del Museo o con Zanna producer di Ubisoft, l’incontro di critica indipendente e l’arrivo di Edward Paul Quist da Brooklyn.

 

La App creata appositamente per il Museo Temporaneo da MFLabs ha avuto 5350 download, da iTunes e Google Play, in 8 settimane.

 Immagine

Le organizzazioni che hanno ideato l’evento e quelle che lo hanno accolto sono molto soddisfatte dell’esito dell’iniziativa: un tassello in più per conoscere e approfondire le vastissime potenzialità di un medium videoludico come quello di Assassin’s Creed che contiene arte e storia, citazioni e visioni, capaci di attraversare gli stili e le epoche.

Un ringraziamento particolare va al Politecnico e alla Statale di Milano che hanno creato le partnership per i bravissimi tutor di mostra che hanno creato l’accoglienza e spiegato i segreti dell’arte del videogioco durante le aperture.

 

CON IL PATROCINIO DI:

Università degli Studi di Milano, Politecnico di Milano, ALMED Università Cattolica del Sacro Cuore, Brera CRAB, Scuola Internazionale di Comics,

Accademia di Belle arti di Catania, Università di Catania Dipartimento di Matematica e Informatica, Lucca Comic&Games, Archivio videoludico della Cineteca di Bologna

 

PARTNER:

DeMart, MFLabs, Scuola Internazionale di Comics Firenze, Caffè Letterario Roma, Artestampa, Microlog, Epson, Mivar, Panasonic

 

MATERIALI PER LA STAMPA

All’indirizzo  http://www.museoscienza.org/areastampa 

http://www.acartrevolution.com/stampa

immagini, comunicati stampa e clip video 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...